Tai Chi Chuan e Wing Chun Similitudini

Pratico due stili  il Wing Chun e il Tai Chi stile Chen (Taijiquan) qualcuno a volte mi domanda, ma come fai a praticare due stili diversi?

tai chi e wing chun similitudini

La domanda è lecita! chi pratica e non si pone mai domande o è all’inizio della pratica e quindi non ha ancora gli strumenti o l’esperienza per farsi un’idea propria di cosa sta facendo o è  solo un imitatore a vita di tecniche del proprio maestro.

Perché un’arte marziale essendo arte è un espressione del proprio essere, quindi due individui diversi esprimeranno in maniera diversa  la stessa arte marziale.

Però ritornando alla  domanda di inizio articolo, “Come fai a praticare due stili diversi?

Rispondo  in questo modo, è possibile fare tutto l’importante secondo me è mantenere una coerenza nella pratica, altrimenti si rischia di fare confusione con degli approcci completamente diversi che non hanno niente in comune e se il maestro che intraprende una determinata via di pratica è confuso, gli allievi lo saranno ancora di più, cosa voglio dire?

Quando decidiamo di praticare due arti marziali, bisogna capire da quale approccio culturale e sociale  provengono.

Il Wing Chun e il Tai Chi sono entrambi di origine cinese e quindi provengono dallo stesso ceppo culturale derivano tutti e due dalla filosofia Taoista.
tai chi e wing chun similitudini

Sono anche  due tipi di arti marziali che sono stati usate per l’autodifesa, lo sviluppo spirituale e fisico.

tai chi e wing chun similitudiniSe analizziamo le  due arti marziali  hanno diverse caratteristiche comuni:

  1. Hanno esercizi di sensibilità Tui Shou  per il Tai Chi e Chi Sao per il Wing Chun
  2. Entrambi sono interessati a interrompere l’equilibrio dell’avversario attaccando il suo centro di gravità.
  3. Entrambi sono appresi a tappe, passando da modelli di movimento predeterminati e cooperativi all’inizio, fino ad esercizi liberi nelle fasi più avanzate.
  4. Entrambi le discipline enfatizzano l’uso della sensibilità per “ascoltare” i movimenti del compagno di allenamento per prevederne i movimenti e applicare una tecnica sempre diversa in base alle sensazioni che ricevo dal compagno/avversario.
  5. Entrambi utilizzano una forza frustata e rilasciata priva di tensioni muscolari e mentali.
  6. L’uso della forza bruta è considerato un errore, perché comporta rigidità, in entrambi gli stili si cerca di evitare le rigidità muscolari.

Questi metodi di allenamento sono abbastanza simili sotto molti aspetti, ed è possibile praticarli insieme senza particolari difficoltà.

Ma cosa succede quando faccio un mix di concetti tra due discipline che provengono da approcci culturali completamente diversi?

A parere mio confusione, esempio non posso mescolare concetti e movimenti del Tai Chi (origine cinese) con altre discipline/filosofie che non hanno niente in comune, perché si sono sviluppate in un altro contesto geografico e socio-culturale.

Poi è possibile fare tutto,  ma meglio cambiare nome della nuova disciplina,  chiamandola in modo diverso, per una questione di correttezza verso gli allievi che pensano di praticare una cosa e invece fanno altro, ma soprattutto per una questione di  coerenza verso se stessi.

Le arti marziali cinesi sono così belle e interessanti senza bisogno di integrare elementi estranei esterni, anzi è nostro dovere preservarne i principi.
[optin-cat id=”3038″]

Mario
Tai Chi Chuan e Wing Chun Similitudini
51star1star1star1star1star