6 Motivi per Iniziare Arti Marziali dopo i 40 Anni

Hai mai pensato: Sono troppo vecchio per cominciare qualcosa di nuovo?
Ora che hai superato i tuoi 40 anni, potresti sentirti troppo vecchio per cominciare un’arte marziale.
arti marziali dopo i 40 anni
Ma non preoccuparti,  ti voglio ricordare che l’età è solo un numero, ma questo dipende solo da te.
Credo che una persona non sia mai troppo giovane o vecchia, per entrare nella migliore forma fisica e mentale della sua vita attraverso le arti marziali.

6 Motivi per Iniziare le Arti Marziali dopo i 40 Anni

1) Ti mantiene Giovane
L’allenamento delle arti marziali rallenta il processo di invecchiamento, perché il corpo trae benefici dall’attività fisica, ma anche dal lavoro mentale presente nell’addestramento tradizionale.

2) Ti mette alla prova
A 20 o 30 anni, probabilmente hai affrontato situazioni che ti hanno portato fuori dalla tua zona comfort.
Ma aver affrontato queste esperienze ti ha cambiato in meglio?
Forse eri troppo giovane per abbracciare certe sfide o forse era meglio evitarle?
Ma ora che sei più maturo, quale momento migliore per iniziare con le arti marziali e sfidare te stesso?
Praticare ti aiuterà a sviluppare una mentalità forte che ti consentirà di superare le avversità nella vita.

3)Ti insegna l’Autodifesa
I tuoi 40 o più anni, sono stati momenti di immensa attenzione per il tuo lavoro, ma in tutti questi anni cosa hai fatto veramente di importante per te stesso?

arti marziali dopo i 40 anni
E cosa c’è di più importante che imparare l’autodifesa?
Le arti marziali ti daranno le abilità necessarie per proteggere te stesso e i tuoi cari nel caso tu debba farlo.
Oltre a darti tranquillità,  ti insegneranno anche a mantenere la calma quando la situazione lo richiederà.

4) Ti mantiene in Salute
Se non ti sei allenato molto finora, adesso è un ottimo momento per iniziare un  allenamento di Arti Marziali e prendere a cuore la tua salute.arti marziali dopo i 40 anni
Quando invecchiamo, i cambiamenti fisiologici ci fanno iniziare a perdere muscoli e le nostre ossa si indeboliscono.
Il metabolismo rallenta e questo si traduce in un aumento di peso perché tendiamo ad immagazzinare il grasso più facilmente.

Sei Preoccupato? Beh, non devi esserlo.
Perché l’allenamento delle arti marziali ti consente di ottenere benefici per la salute come il miglioramento della forma fisica: più forza, velocità, equilibrio, perdita di peso, maggiore mobilità articolare e flessibilità

5) Ti aiuta a vivere più a lungo
Allenare le arti marziali ti aiuta anche a prolungare la durata della tua vita.
arti marziali dopo i 40 anni
Le arti marziali specialmente quelle cinesi come il Wing Chun Tre Gemme e il Taijiquan stile Chen, hanno all’interno del proprio programma didattico esercizi di  Nei Gong, che migliorano le proprie abilità fisiche/mentali, la salute e il benessere.
Un’unione perfetta tra Corpo, Mente e Spirito, appunto Le Tre Gemme.

6) Allarga la Tua Cerchia Sociale
Le arti marziali sono un ottimo luogo per socializzare e creare nuove amicizie, perché sono un ambiente sano e senza invidie.

Nelle arti marziali, non c’è mai un momento di noia a causa delle molte cose da imparare e da allenare.

Credo che tu abbia quello che serve per diventare un combattente in tutti gli aspetti della vita.
Quindi non lasciare che la tua età ti impedisca di evolvere nella Versione Migliore di Te Stesso.

arti marziali dopo i 40 anni

Ricorda una cosa importante,  non tutte le arti marziali sono uguali, ci sono molte differenze e non tutte sono adatte per la tua età.

L’Accademia Tre Gemme propone corsi di Wing Chun Nei Jia e Taijiquan stile Chen, Scopri di più!

 

La Postura Corretta

Una buona postura favorisce il benessere dell’ organismo ed il fluire del Qi. Una cattiva postura provoca dolori muscolari, articolari e mal di testa.

La postura influenza anche la pratica delle arti marziali.

Una pratica sbagliata con il trascorrere del tempo e l’inesorabile invecchiare del corpo  porta a problemi osseo-muscolari e di conseguenza l’inevitabile fine della pratica della propria arte marziale.

Infatti un buon praticante di arti marziali si riconosce anche dalla qualità della sua postura.

Considerate quanto potere sia racchiuso nel semplice gesto dello stare in piedi senza tensioni muscolari: se non dobbiamo impiegare parte della nostra energia  nell’atto di stare in piedi, allora possiamo usarla sicuramente di più  nell’applicazione delle tecniche marziali.

Spesso artisti marziali anche di grande esperienza, sprecano grandi quantità di potenza perché non sanno come creare un allineamento corretto nel proprio corpo.

wing chun e postura

La figura umana è fatta per stare in piedi in un certo modo. Quindi un allineamento non corretto danneggia la qualità della tecnica marziale e con il tempo  irreversibilmente anche il corpo.

Una corretta postura permette un aumento della velocità dei passi, specialmente quando si comprende la vera natura del camminare, che spesso consiste nel cadere in avanti e riprendersi in maniera controllata.

La postura va inoltre a determinare il potere visivo e psicologico della persona. Una persona storta, gobba, scoordinata, non appare potente.

Infatti una volta abituati ad assumere la postura corretta e a lavorare con persone che fanno lo stesso, chi non è coordinato inizierà ad apparire debole.

Questo provoca tra l’altro un aumento della fiducia in se stessi perché quando qualcuno non sembra forte, per quanto grande possa essere, noi tendiamo ad averne meno paura, per non dire a non temerlo affatto.

Stare allineati è un elemento, ma bisogna essere allo stesso tempo anche come si dice nella pratica del Taijiquan stile Chen rilasciati.

Rilasciamo e facciamo scivolare verso terra le tensioni muscolari ma anche le tensioni mentali.

Questo tipo di risultato si ottiene solo con uno specifico lavoro di Neigong o Lavoro Interno, che va a sviluppare una nuova consapevolezza del movimento, un nuovo modo di percepire e usare il corpo.

Zhang Zhuang esercizio di Neigong per sviluppare la prima caratteristica del lavoro interno, La STRUTTURA

Il primo aspetto di un lavoro interno parte da una buona Struttura, senza una buona struttura non si può accedere alle fasi successive.

Per struttura si intende: allineamento della colonna vertebrale, postura, percezione dei tre archi, elasticità degli archi e anche altri elementi.

Una struttura è stabile e forte quando è elastica, mentre se è rigida è instabile.
La rigidità della struttura  è data dalle tensioni muscolari ma anche da quelle mentali, bisogna  essere forti nel rilassamento.

Il Taijiquan stile Chen inverte la naturale tendenza del corpo a irrigidirsi e dona flessibilità al praticante.

Se ci pensate i bambini hanno articolazioni flessibili, mentre  l’anziano è rigido.

Un’altro esempio che faccio spesso pensate  ai grattacieli non crollano perché sono flessibili, se fossero rigidi crollerebbero alla prima folata di vento.

Senza queste basi non c’è vero progresso o vera crescita, perchè la postura è la base di qualsiasi progetto di evoluzione fisico, energetico e mentale.

Buona Pratica.
[optin-cat id=”3038″]